Microsoft ora taglia OneDrive da 15 a 5 GB

Fonte WindowsPhoneItalia, di  Alessandro Bertola, 15 luglio 2016

L’ora è giusta, dopo i numerosi avvisi perdurati in questi mesi, Microsoft ha iniziato ad attuare il taglio di GB dagli account cloud di OneDrive.

SCELTA DECISAMENTE INFELICE equiparabile alla fatalità di Win 10. Un po’ come se Google decidesse di tagliare la suite di servizi offerta a a canone “0”.. che dire? Alla luce dei fatti, si rafforza l’evidenza dell’impatto “sociale” del gruppo di Mountain View, in grado di fornire a titolo gratuito Android, sistema operativo per dispositivi mobili apprezzato da miliardi di persone; GMail, una freemail straordinaria con una suite di servizi associati; Google Apps for Education, una piattaforma con spazio e account illimitati per le scuole. Scusate se è poco (N.d.R.).

Non smetteremo mai di dire che tale scelta è assolutamente discutibile, anche se controbilanciata dalla promozione di poter adottare gratuitamente per un anno Office 365 insieme ad 1 TB di spazio.

Microsoft ha effettuato questa scelta proprio per promuovere la sua soluzione office cloud, in modo da abituare le persone a questo tipo di abbonamento, per ora gratuito, ma intanto molti utenti si vedono comunque privare di ben 10 GB di spazio cloud gratuiti, mentre altri concorrenti, come per esempio Google, continuano ad aumentarlo questo spazio invece che diminuirlo.

Per ora il nostro account riporta ancora 15 GB disponibili, ma sono moltissime le segnalazioni da tutto il Mondo dell’avvenuto taglio.

Ma cosa succede se abbiamo occupato più GB di quelli che abbiamo a disposizione?

I dati non verranno subito cancellati, anche se il nostro Onedrive verrà come bloccato e ci verranno inviati numerosi avvisi, oltre l’impossibilità di caricare qualsiasi altro file sul Drive.

Speriamo che Microsoft torni sui suoi passi, dato che non troviamo vincente la politica aggressiva che favorisce Office 365, rischiando un emorragia di utenti verso altre piattaforme