Sicurezza online, i 5 consigli di Google nel giorno del Safer Internet Day

Fonte Il Sole 24 ORE, NOVA24 TECH, di Biagio Simonetta, 09/02/2016

Oggi si celebra il Safer Internet Day, la giornata mondiale per la sicurezza in Rete promossa dalla Commissione Europea. E per l’occasione uno dei giganti del web, ovvero Google, ha diramato un piccolo vademecum per gli utenti. Cinque consigli per navigare online con maggiore sicurezza. Eccoli.

1. Le password sono la prima linea di difesa contro i criminali informatici. Secondo Google, dunque, è fondamentale scegliere password sicure, diverse per ogni account e aggiornarle regolarmente. Altrimenti sarebbe come usare la stessa chiave per chiudere le porte di casa, dell’auto e dell’ufficio: se un criminale riesce ad accedere a una, sono tutte compromesse! Inoltre, secondo Big G, più lunga è la password è più è difficile da indovinare. Consiglio banale: non utilizzate ‘123456’ o ‘password’ ed evitate di usare informazioni pubbliche come il vostro numero di telefono.
2. Google caldeggia l’utilizzo della “verifica in due passaggi”, che riduce drasticamente le possibilità di furto dei dati contenuti nell’account. Per penetrare in un account che ha la verifica in due passaggi, infatti, non basta conoscere nome utente e password, ma è necessario avere tra le mani il telefono dell’utente sul quale Google invia un codice ogni qualvolta qualcuno si prova a entrare nell’account da un nuovo computer o device.

3. Consigli anche per quanto riguarda Android, e il servizio Gestione Dispositivi dove è possibile ritrovare un device smarrito grazie a una mappa che geolocalizza. Quando Gestione Dispositivi Android individua il dispositivo, quest’ultimo riceverà una notifica e potrà essere fatto squillare o bloccato a distanza.

4. Utilizzare un Pin per l’accesso a ogni device, così da mettere al riparo le informazioni private contenute nella memoria. D’altronde – chiede Big G – «lascereste mai la porta di casa aperta?».

5. Infine un accenno alla presenza dei bambini. Se ci sono bimbi che utilizzano i dispositivi, Google consiglia di attivare SafeSearch, un filtro che elimina la maggior parte dei contenuti inappropriati o delle immagini esplicite dai risultati della Ricerca Google. I contenuti per adulti vengono oscurati su tutti i risultati di ricerca di qualsiasi browser e computer sui quali si fa l’accesso all’account.