Articoli

G Suite Scuole

G Suite for Edu

Si, ok, ma a cosa serve?

Stupefacente ma è così, confermiamo. Molte scuole NON si avvalgono ancora dei servizi GRATUITI offerti da Google. Moltissime Istituzioni Scolastiche tra quelle che utilizzano la formula edu di Google la utilizzano al minimo o peggio NON SANNO CHE FARNE. Perché?

  1. a volte, per mancanza di lungimiranza e capacità di percepire e concepire uno scenario digitale da parte dei dirigenti;
  2. perché una revisione delle metodiche didattiche e amministrative costituisce una prospettiva troppo impegnativa;
  3. per mancanza di agenzie formative specializzate e capaci di integrare formazione didattico-pedagogica e tecnologica;
  4. perché viene lasciato libero arbitro e libera iniziativa ad attori intraprendenti ma isolati che approcciano piattaforme diverse in modo creativo, ma disordinato e poco organico e redditizio dal punto di vista formativo;
  5. spesso per tutte e quattro le ragioni (N.d.R. HTA Group).

Fonte eGoo, di Irven Zanolla, 7 luglio 2017

Le scuole si sono chiuse da poco ed è il momento per i dirigenti scolastici di iniziare a pensare alle soluzioni da adottare per favorire la digitalizzazione nei propri istituti. Google già da tempo offre soluzioni cloud che aiutano insegnanti e studenti ad entrare nel mondo digitale.

Per spiegare in concreto G Suite for Education cos’è prendiamo l’esempio di quanto accade negli Stati Uniti, dove numerosi istituti scolastici hanno già adottato le applicazioni per le scuole di Google ed i Chromebook.

Per misurare l’impatto che l’adozione di G Suite per le scuole ha avuto, Google ha commissionato alcune ricerche che hanno evidenziato i fattori chiave che aiutano gli studenti e le scuole a crescere quando utilizzano le soluzioni di Google.

Quali vantaggi G Suite for Education offre alle scuole

Secondo la ricerca condotta da Evergreen Education Group per conto di Google, nonostante le differenze riscontrate tra le scuole esaminate, tutte hanno ottenuto dei vantaggi dall’utilizzo dei Chromebook e delle app di G Suite.

Alcune scuole hanno aumentato il tasso di studenti diplomati, altri la capacità di lettura degli studenti. Un Istituto Tecnico del Texas ha superato tutte le altre scuole dello stesso distretto scolastico dopo aver introdotto l’utilizzo dei Chromebook e c’è stato un decremento del 72% di compiti non svolti a casa.

Nelle scuole pubbliche della Florida la percentuale degli studenti che hanno ottenuto il miglior punteggio nelle materie umanistiche è passata dal 81% al 85% ed è migliorata anche la capacità di ricerca e collaborazione tra studenti.

Il fatto di potersi collegare tramite i Chromebook e G Suite, sia da scuola che da casa, favorisce l’impegno nello studio e facilita l’apprendimento anche per gli alunni con maggiori difficoltà. Gli studenti che sono assenti possono recuperare le lezioni attraverso video online e webinar.

I Chromebook, inoltre, consentono un risparmio per gli istituti scolastici in termini di costi rispetto ad altri dispositivi similari e G Suite for Education è gratuita.

CONTATTACI

Per una consulenza gratuita e una prospettiva 4.0

G Suite e sicurezza dati

G Suite Enterprise Edition

Sicuramente più sicurezza per le imprese!

La conservazione, la tutela e la salvaguardia dei dati è una buona pratica che ha valore preventivo, ma la percezione del rischio informatico tende ad essere molto flebile fino a quando il problema non si manifesta: ma allora è troppo tardi (N.d.R. HTA Group).

Fonte HD Blog, 01 Febbraio 2017

Google torna a mettere mano alla sua offerta di applicazioni e servizi dedicati al mondo delle imprese, presentando una versione espressamente rivolta ad esse, con il nuovo pacchetto G Suite Enterprise Edition. Da sempre, questa suite di applicazioni include l’accesso a servizi comunemente utilizzati anche dagli utenti come Gmail, Documenti/Fogli/Presentazioni o Calendar, Google ha quindi pensato di introdurre un ulteriore livello sviluppato appositamente per le imprese, implementando nuove funzionalità come la prevenzione della perdita di dati (DLP), una gestione migliorata dei gruppi di lavoro e funzionalità avanzate di crittografia.

DLP viene per la prima volta integrato in Google Drive e come spiegato dalla società, renderà ancor più semplice per gli amministratori proteggere i dati sensibili, controllare quali contenuti possono essere memorizzati ed allo stesso tempo proteggere gli utenti dalla condivisione accidentale di informazioni riservate.

Per quanto riguarda invece la crittografia studiata appositamente per questa nuova G Suite, viene introdotto lo standard S/MIME, che permette di migliorare l’organizzazione dei certificati. Gli amministratori possono applicare la crittografia basata su un certo tipo di regole organizzative, analizzare i log di Gmail attraverso un’integrazione BigQuery preconfigurata, e creare dashboard personalizzate.

Per finire, non mancano miglioramenti alla gestione dei gruppi di lavoro, G Suite Enterprise Edition introduce infatti l’autenticazione in due fasi per ogni membro del gruppo, sia attraverso i metodi tradizionali oppure utilizzando metodi più sicuri come chiavi Bluetooth o NFC. Allo stesso modo, gli amministratori possono limitare gli accessi solo ad alcuni utenti e gestire la distribuzione delle chiavi di sicurezza con un report di utilizzo.

Queste ed altre novità relative alla nuova Google G Suite Enterprise Edition, sono già disponibili e consultabili a questo indirizzo.

HTA Consulenza informatica - Internet

Google FotoScan: come funziona

L’applicazione orientata al recupero e al trattamento di una vecchia foto ingiallita o alla “scansione” di un quadro al museo (dove consentito), potrebbe comunque avere risvolti professionali: immaginiamoli (N.d.R. HTA Group).

Fonte il POST, 16 novembre 2016

L’app di Google per scansionare le foto. È una buona alternativa agli scanner: sfrutta sistemi di fotografia computazionale per escludere i riflessi dalle stampe fotografiche

Google ha da poco diffuso una nuova applicazione che si chiama FotoScan e che serve per eseguire una scansione delle fotografie utilizzando il proprio smartphone, al Continua a leggere

HTA Consulenza informatica - Internet

Chrome: connessioni https protette

La sicurezza in rete, questione decisamente sottovalutata. Perché? Leggerezza e superficialità? Sottovalutazione dei rischi? Con l’aumentare della disponibilità di banda per l’accesso a Internet, a fronte di uno spostamento del lavoro e del mercato on-line nonché con la diffusione di applicazioni per dispositivi mobili, le frodi, i furti di identità i virus e il malware imperversano. Per questo Google procederà gradualmente nel contrassegnare i siti HTTP con un’icona con un triangolo rosso  (N.d.R. HTA Group).

Fonte egoo, Google Apps Reseller, Google Team, 14 settembre 2016

A partire da gennaio 2017, Google Chrome inizierà a considerare non sicuri i siti HTTP nei quali avvengono transazioni economiche, si trasmettono password o si effettuano pagamenti con carte di credito. A tendere, Chrome contrassegnerà tutte le connessioni HTTP come non sicure, così da favorire il passaggio alle connessioni HTTPS. Continua a leggere

Google Apps for Work

Google Drive, la produttività è cloud

Fonte WEBNEWS, Cristiano Ghidotti, 25 giugno 2015,

Salvare i propri file su server remoto, sfruttando le potenzialità e le funzionalità messe a disposizione dalle tecnologie di cloud computing, per poi accedervi da qualunque postazione o dispositivo. È questo il compito principale di Google Drive, piattaforma lanciata nel 2012 dal gruppo di Mountain View, accessibile da computer, smartphone e tablet.
Le funzionalità offerte sono molte e, oltre a numerose opzioni per la condivisione e la collaborazione in Rete, comprendono anche una suite di strumenti dedicati all’editing dei documenti, che permette la modifica online di testi, fogli di calcolo e presentazioni.

Continua a leggere

La comunicazione nell’apprendimento on line

Fonte BBN, di Gianfranco Marini, 27 gennaio 2016

Tendenze nell’ambito delle tecnologie dell’educazione

Interessante disamina sulla problematica, peccato non vengano prese in considerazione le Google Apps for Education che tra estensioni e integrazioni disponibili e stili di lavoro richiesti costituiscono uno straordinario supporto didattica con il valore aggiunto di una meta formazione professionale alla luce delle corrispondenti Google Apps for Work (N.d.R.).

Se si effettua qualche ricerca su Google Trends o si frequentano le comunità e i blog dei docenti italiani si ricava l’impressione che le tendenze nell’ambito delle tecnologie dell’apprendimento siano: gamification, digital storytelling, flipped classroom, coding, etc. Senza dubbio, nella percezione dei protagonisti della formazione, sono queste metodologie a rappresentare il focus del dibattito e a dover orientare l’integrazione delle tecnologie nella didattica. Continua a leggere

Google rafforza guerra al phishing con Password Alert

Fonte LA STAMPA Tecnologia, 29/04/2015

Disponibile da oggi, è un’estensione del browser Chrome che avvisa gli utenti ogni volta che viene inserita la password in un sito che non è quello legittimo di Google, smascherando l’accesso dalle pagine che fanno finta di esserlo

Google rafforza la guerra al phishing – una pratica sfruttata dai cybercriminali per rubare informazioni dagli account online – con un nuovo strumento: Password Alert. Disponibile da oggi, si tratta Continua a leggere

Sicurezza online, i 5 consigli di Google nel giorno del Safer Internet Day

Fonte Il Sole 24 ORE, NOVA24 TECH, di Biagio Simonetta, 09/02/2016

Oggi si celebra il Safer Internet Day, la giornata mondiale per la sicurezza in Rete promossa dalla Commissione Europea. E per l’occasione uno dei giganti del web, ovvero Google, ha diramato un piccolo vademecum per gli utenti. Cinque consigli per navigare online con maggiore sicurezza. Eccoli.

1. Le password sono la prima linea di difesa contro i criminali informatici. Secondo Google, dunque, è fondamentale scegliere password sicure, diverse per ogni account e aggiornarle regolarmente. Altrimenti sarebbe come usare la Continua a leggere

Informatica Novara, Google Apps for Work, posta elettronica, E-Commerce e Siti Web

La nuova idea di scuola

Fonte BLOG.ARTERA.IT, di Simone Cairoli, 20/01/2015

Qualche tempo fa, nell’articolo sulle Google Apps for Work ho spiegato come Google stia entrando velocemente nel mondo aziendale fornendo servizi online professionali ed ottimizzati per aumentare la produttività.

Google non ha limitato la propria offerta solo al mondo aziendale, ma si è spinto oltre. Sta infatti prendendo sempre Continua a leggere

Informatica Novara, Google Apps for Work, posta elettronica, E-Commerce e Siti Web

Come aumentare la produttività con Google Apps for Work

Fonte BLOG.ARTERA.IT, di Simone Cairoli, 19/12/2014

L’affidabilità e la professionalità di servizi e prodotti di Google sono conosciute bene o male da tutti. Infatti sono sempre di più gli utenti che si affidano ai risultati di ricerca di Google, che utilizzano Gmail o che salvano i loro file su Drive.

Da qualche tempo tutti questi servizi sono stati messi a disposizione anche delle aziende. Google Apps for Work è, infatti, un pacchetto di applicativi a pagamento di facile utilizzo, dalle elevate prestazioni e che non richiede Continua a leggere